Istituti Manieri Copernico

Liceo Classico

Liceo Scientifico

CONTATTI
Vienici a trovare quando vuoi, da noi è sempre Open Day!

0677208032/0677208062

info@maniericopernico.it

centrostudimanieri@pec.it

via Faleria 21 - 00183 Roma

CF 01371770585 - P.IVA 03633741008

Top

CIRCOLARE NUMERO 11

CIRCOLARE NUMERO 11

Sono indette le elezioni dei rappresentanti degli studenti  per l’a.s. 2016/2017 nel giorno:

GIOVEDI’ 27  OTTOBRE 2016  ore 12 – 12,30  Assemblea di classe con il docente della prima ora

ore 12,30 – 13,30                  Votazioni e scrutinio

Elezione dei Rappresentanti di Classe

Modalità operative:

  • Si ricorda che per ciascun Consiglio di Classe tutti gli alunni sono eleggibili ed elettori e può essere indicata una sola preferenza, in caso di parità dei voti la Commissione Elettorale procederà al sorteggio tra i due candidati
  • Dovranno essere eletti n.2 rappresentanti degli studenti per ogni classe.

·         L’assemblea di classe sarà presieduta dal docente della quinta ora.

  • L’insegnante in servizio nella quinta ora controllerà che il materiale necessario (buste, verbali, schede ecc.) sia presente in classe (i collaboratori scolastici porteranno nelle aule il necessario per le votazioni);
  • L’insegnante in servizio nella quinta ora, in qualità di presidente del seggio, avrà cura di sovrintendere alle operazioni di voto, scrutinio (saranno nominati due scrutatori tra gli alunni presenti) e verbalizzazione (fatta da uno dei due scrutatori) affinché si svolgano correttamente;
  • Il materiale e i verbali verranno ritirati dal personale ausiliario al termine della lezioni;
  • AL TERMINE DELLE ELEZIONI GLI STUDENTI POSSONO USCIRE.

Composizione e compiti del Consiglio di classe:

  • I componenti dei singoli Consigli di Classe sono il Coordinatore Didattico, tutti i docenti della classe, due rappresentanti dei genitori e due rappresentanti degli studenti.
  • Il Consiglio di Classe

      – agevola ed estende i rapporti reciproci fra docenti, genitori e alunni;

      – formula al Collegio dei Docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e ad

        iniziative di sperimentazione;

      – esprime pareri sull’adozione dei libri di testo e sulla scelta dei sussidi e materiale didattico;

      – verifica periodicamente l’andamento complessivo dell’attività didattica nelle classi di

competenza e propone opportuni adeguamenti del programma di lavoro.

Elezione Rappresentanti degli Studenti nel Consiglio di Istituto e nella Consulta Provinciale

Il Consiglio di Istituto è formato da 14 membri: il Dirigente, 4 rappresentanti dei docenti, 3 dei genitori, 2 del personale ATA (eletti per 3 anni) e 3 rappresentanti degli studenti di nomina annuale.

I  rappresentanti  degli studenti alla Consulta Provinciale sono 2, eletti per due anni: quest’anno si svolgerà l’ elezione dei due membri.

L’ELETTORATO  ATTIVO e PASSIVO  per l’elezione dei RAPPRESENTANTI  DEGLI STUDENTI spetta a tutti gli studenti iscritti e frequentanti l’Istituto.

Le LISTE dei CANDIDATI debbono essere presentate personalmente, da uno dei firmatari, alla Segreteria della Commissione Elettorale, presso  Presidenza dal  il 17 ottobre  2016 alle ore 12.00 del 20 ottobre 2016,

La lista  per la COMPONENTE DEGLI STUDENTI, tenuto conto del corpo elettorale presente nella scuola, deve essere sottoscritta da almeno 10 presentatori; I CANDIDATI debbono essere elencati con l’indicazione del Cognome, del Nome, del luogo e della data di nascita. I CANDIDATI, inoltre, debbono, nell’ordine, essere segnati da numeri arabici progressivi [ esempio: 1) ROSSI Mario, 2) Bianchi Osvaldo, ecc. ].

Ciascuna LISTA deve essere contraddistinta da un MOTTO indicato dai presentatori. Deve essere presentata, a pena di esclusione, entro i termini sopra indicati e sarà censita e individuata, a cura della Commissione Elettorale, con un numero romano progressivo [esempio: I^, II, ecc.] riflettente l’ordine di presentazione alla Commissione Elettorale medesima. Con tale ordine sarà indicata,

poi, nella relativa scheda elettorale.

Ogni LISTA per il Consiglio d’Istituto può comprendere il sotto indicato NUMERO di CANDIDATI:

Componente STUDENTI n. 6 su 3 da eleggere

Per la Consulta Provinciale n.4 su 2 da eleggere . in questa elez. solo 1 si eleggerà.

Nessun COMPONENTE della COMMISSIONE ELETTORALE può essere candidato di alcuna lista. Sull’apposita SCHEDA, contenente i numeri romani attribuiti, nell’ordine, a ciascuna lista presentata, i relativi motti e i nominativi dei candidati, il VOTO va espresso mediante la apposizione di una croce (X) sul numero romano relativo al motto prescelto e di altra croce (X) sul numero arabico indicante il candidato appartenente alla medesima lista.

Ogni elettore può esprimere 1 voto di preferenza per l’elezione della Consulta provinciale e 2 preferenze per l’elezione del Consiglio d’Istituto .

Le LISTE devono essere corredate della dichiarazione di accettazione della candidatura da parte dei candidati che debbono, tra l’altro, dichiarare che non fanno parte né intendono fare parte di altre liste della medesima componente. Le FIRME dei candidati accettanti e quelle dei presentatori devono essere autenticate dal Coordinatore Didattico. Successivamente alla presentazione delle liste, non è consentita la rinuncia alla candidatura. E’ consentita,invece, la facoltà dell’eletto di rinunciare alla nomina.

Ai sensi dell’art.37 del D. L.vo n.297/94, il CONSIGLIO di ISTITUTO si intende validamente costituito anche nel caso in cui non tutte le componenti abbiano espresso la propria rappresentanza.

CONSULTA PROVINCIALE

La Consulta Provinciale degli Studenti è un organismo istituzionale di rappresentanza studentesca e di partecipazione degli studenti alla vita civile e scolastica istituito dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 567 del 1996 e successive integrazioni DPR 156/1999. le attività e le funzioni della consulta

  • Permette agli studenti di confrontarsi su tutto ciò che concerne la scuola e l’istruzione.
  • Formula proposte ed esprime critiche all’ ufficio scolastico, all’amministrazione provinciale, alle amministrazioni comunali, alle singole scuole
  • Organizza e gestisce iniziative culturali, artistiche, sportive e attività di altro genere a livello interscolastico o provinciale.
  • Si propone di tutelare i diritti degli studenti, intervenendo dove è possibile oppure segnalando eventuali scorrettezze all’Organo Provinciale di Garanzia o al Dirigente provinciale