Istituti Manieri Copernico

Liceo Classico

Liceo Scientifico

CONTATTI
Vienici a trovare quando vuoi, da noi è sempre Open Day!

0677208032/0677208062

info@maniericopernico.it

centrostudimanieri@pec.it

via Faleria 21 - 00183 Roma

CF 01371770585 - P.IVA 03633741008

Top

Esame orale maturità

Esame orale maturità

Esame orale=incubo assoluto…paura di dimenticare tutto, di fare scena muta. Ci capita durante l’anno figuriamoci quando già stiamo pensando che tra poco tempo abbiamo finito cinque anni di liceo. Anche in questo caso ti aiutiamo a preparare correttamente il tuo esame orale, certo, non diventerai all’improvviso un novello Cicerone però affronterai sicuramente più tranquillo la tua prova finale.

1. Tabella di Marcia

Come per la terza prova, la tabella di marcia è fondamentale per una corretta pianificazione del lavoro. Sei favorito dal fatto che il programma lo hai ripassato per la terza prova quindi ti servirebbe solo un’ultima riguardata alle materie. Anche in questo caso l’uso di appunti, schemi, slide, mappe concettuali possono tranquillamente agevolarti il lavoro facendoti risparmiare molto tempo che magari puopi utilizzare per rilassarti la sera prima dell’esame (ecco….quella sera non studiare!).

2. Ripetere in compagnia

Prendi un tavolo e fatti ascoltare da 4 persone, illustra loro il tuo progetto, studia bene i tempi, i movimenti e inizia a controllare le emozioni: di certo se davanti hai amici e parenti l’emozione è sicuramente diversa ma è un ottimo esercizio per allenarsi anche mentalmente a ciò che ti aspetterà quel giorno. Segui il percorso logico della tua tesina, non saltare da una materia all’altra se prima non hai in mente il percorso mentale da affontare: in questo modo non ti sarà facile distrarti e soprattutto condurrai l’insegnante dove vuoi tu.

3. Guada gli altri esami

Se sei fortunato a non essere esaminato per primo, vai a vedere gli esami dei tuoi compagni di classe: in un primo momento potrebbe salire l’ansia poi ricorda che TU non sei come gli altri, impara dagli errori altrui e riorganizza la tua strategia. In quel giorno, la voce e i movimenti sono strumenti di enorme importanza per superare l’ostacolo.

4. La Tesina

La tesina è l’elemento principale del tuo esame, assicurati di aver consegnato alla commissione la versione corretta, sistemata, “pulita”. Essa deve essere chiara e concisa che sia in Power Point, in Prezi o su semplice foglio di carta. Attenzione a un aspetto fondamentale: non avrai ore per parlare, quindi stabilisci un tempo massimo di esposizione del tuo elaborato e cerca di lavorarci su per evitare che all’improvviso la commissione ti dica “ok basta” proprio sul più bello, sarebbe un peccato oltre che destabilizzante per te. Perché mi hanno fermato? Andava bene? Andava male? E così sale l’ansia…

5. Argomento a piacere

Tieniti caldo qualche argomento a piacere: se la commissione ti chiederà l’esposizione di un aspetto particolare di una materia a tua scelta avrai il cavallo di battaglia da sfoderare. Cerca argomentazioni che conosci bene a cui puoi far fronte anche in caso di domanda insidiosa da parte della commissione esaminatrice.

6. Come affrontare il giorno dell’orale

Intanto…consiglio che vale per tutte le prove d’esame di stato e per quelli universitari: la sera prima dell’esame si dorme, ci si riposa e si resta concentrati. Non passate la notte sui libri, non serve a nulla, non recupererete le lacune nelle ultime ore. Torna al punto uno, pensa alla tabella di marcia!

Come vestirsi? Sembra superfluo dirlo ma l’esame orale non è un’interrogazione come tutte: tra l’altro vi è anche una piccola componente esterna che non vi conosce magari ancora di vecchio stampo quindi non presentarsi con shorts, infradito, canottiere, jeans strappati o trucchi eccessivi: state tranquilli che magari anche un voto in più dipende da come ci si presenta.

Quale atteggiamento? Evita l’eccessiva timidezza, dà l’idea che non sai le cose…evita di essere troppo spavaldo, non ti ciondolare: studia magari qualche personaggio televisivo come Alberto Angela e vedi come “si sta sulla scena”.

L’ultimo ostacolo prima delle vacanze, ormai sei arrivato…!