Istituti Manieri Copernico

Liceo Classico

Liceo Scientifico

CONTATTI
Vienici a trovare quando vuoi, da noi è sempre Open Day!

0677208032/0677208062

info@maniericopernico.it

centrostudimanieri@pec.it

via Faleria 21 - 00183 Roma

CF 01371770585 - P.IVA 03633741008

Top

Tesina di Maturità, che argomento scegliere?

Tesina di Maturità, che argomento scegliere?

Esame di maturità 2015

La domanda che disturba le notti di tutti gli studenti prossimi al tanto agognato esame di maturità è la seguente: su quale argomento posso fare la tesina? Dando per scontata l’interdisciplinarità del testo il consiglio generale è quello di non cadere nello scontato; il professore che lo studente avrà davanti avrà letto centinaia di tesine nella sua carriera quindi, per cercare di non annoiare il professore che magari potrebbe dare un voto non congruo all’impegno messo, è necessario cercare un argomento di nicchia, in cui lo studente si sente a suo agio cercando di svilupparlo in maniera complessa.

L’Infinito, i campi di concentramento, Anima e Corpo, sono stati gli argomenti più gettonati degli ultimi anni, quasi inflazionati: chi vi scrive portò una tesina su “La storia del Cinema dalla nascita al XXI secolo“. Fu un lavoro davvero immane iniziato a febbraio del 2002 e terminato proprio pochi giorni prima l’esame orale: in quel periodo internet non era così fondamentale nella vita di tutti i giorni e quindi era facile passare giornate intere in biblioteca alla ricerca di quell’immagine che potesse costituire un valore aggiunto al lavoro.

Spesso è nelle cose quotidiane che potete trovare l’argomento più affine ai nostri interessi: già, i nostri interessi. Da qui bisogna partire, spesse volte è una nostra passione che ci scardina tutte quelle convinzioni vecchie della tesina di maturità intesa come un “libro” scritto con caratteri piccoli e con note di approfondimento che fa molto saggio universitario; potrebbe andare bene anche una mappa concettuale, certo ben fatta, in modo da assegnare ad ogni argomento un titolo da sviluppare capillarmente.

Un consiglio generale da offrire è quello di puntare sulla multimedialità: una tesina in Power Point o Prezi, corredata magari da un audio o da un video sicuramente ha un impatto maggiore che il solito “librone” che rischia di annoiare e non essere adeguatamente valorizzato. Ancora più di impatto può essere creare un blog o un sito web sull’argomento da voi scelto, sicuramente un mezzo originale per dare la giusta visibilità alla vostra fatica.

Quale argomento scegliere?

Gli argomenti, naturalmente, sono infiniti così come sono infinite le possibilità di cadere nell’ovvio: lo studente 3.0, quello dei social, di Whatsapp e della connessione a tutti i costi, potrebbe tranquillamente parlare del nuovo modo di comunicare, di socializzare, dei rischi e dei benefici che questo comporta facendolo in maniera innovativa, quindi una bella presentazione stile corso di alta formazione oltre ad essere elegante è molto indicata.

Per chi invece è nostalgico dei soliti argomenti, prestate attenzione! Non limitatevi a scrivere intere cartelle con Word, ma unite alla classica tesina anche un supporto multimediale che renda l’elaborazione della stessa anche meno noiosa e faticosa. Non prescindete dalla vostra biblioteca scolastica, da quella statale o di quella del quartiere, spesso è proprio lì che si trova l’immagine su internet non trovate (sembra strano ma è così…) oppure trovate quel libro che renderebbe la vostra tesina un pezzo unico. Certo, l’impegno sarà tanto e proprio per questo è consigliabile iniziare proprio in questi giorni, sembra presto ma vi accorgerete col tempo che presto non è!

I tempi sono fondamentali: cercate di programmare mese per mese le vostre attività anche extrascolastiche, non vi fate prendere dalla tipica frase “mancano ancora mesi” perché poi vi troverete, puntualmente, a tre giorni dall’esame talmente tesi e stanchi che non basteranno tutti gli integratori per la memoria in commercio a tenervi concentrati.

Dopo la tesina…

E se decido di scrivere la mia tesina sotto forma di “saggio” cosa ci faccio dopo? Semplice, perché non pubblicarlo con i numerosi strumenti di Self Publishing che hanno anche un costo molto basso? Questo nuova filosofia ti consentirebbe anche di pubblicare la tua tesina in maniera semplice e poco costosa, in modo da affrontare il mercato del lavoro con un libro scritto da te e, credete, non è cosa di poco conto! Scopri in questo link cosa significa Self Publishing, la nuova frontiera dell’editoria.